Cerca
Close this search box.

NEWS DELL'ASSOCIAZIONE: Leggi il nostro Notiziario sempre aggiornato Scopri le ultime novità tra eventi e mostre Rimani aggiornato con le informazioni di servizio per i soci

Cerca
Close this search box.

PASSARE DA UN SERVO A UN VERRICELLO

Fare un verricello partendo da un servo è davvero semplice.
Come si sa ogni servo ruota solo un determinato numero di gradi e poi si ferma.
Esistono due motivi per cui si ferma:
Il primo è uno stop fisico, il secondo è elettrico.

Eliminare il primo è un lavoro di dremel. Se aprite la scatola ingranaggi del servo, vedrete che l’ultima ruota (quella dove si monta la squadretta) ha una sporgenza. Questa sporgenza va a toccare delle parti all’interno della cassa del servo e quindi la ruota non può girare. Zappate via il blocco e la ruota può girare liberamente.

Quello elettrico è un pelo più complesso, ma nulla di folle.
Sotto alla ruota di prima, nella cassa del servo, c’è un potenziometro collegato alla ruota. Quando la ruota gira muove il potenziometro e il potenziometro raggiunta una certa resistenza “dice” al servo di fermarsi.

Alcuni dissaldano il potenziometro e lo sostituiscono con resistenze, io preferisco rimuovere ciò che collega la ruota al pot. Spesso è qualcosa di inserito nella parte inferiore della ruota stessa. Oppure si tratta di allargare un foro ovale e farlo diventare tondo. Dipende un po’ da servo a servo.
Una cosa interessante è che una volta libero dalla ruota il potenziometro funziona da regolazione della posizione neutra.

Una volta eliminati questi due “blocchi” il servo gira, gira, gira, gira
Basta inventare un modo per attaccarci il cavo…

Per fare una prova senza modificare nulla basta semplicemente aprire il servo, togliere la ruota finale e provare a controllarlo via radio. Vedrete che il servo non si fermerà e girerà finchè lo stick non sarà di nuovo al centro.

Altro aspetto interessante è che a questo punto, volendo si può usare il servo per controllare qualunque cosa abbia necessita di un motorino, non solo un verro.
Addirittura sui mezzi piccoli 1:25 diventa l’ESC.

Ovviamente serve un canale libero che abbia almeno 3 posizioni. Io uso lo stick verticale destro che ho un tasto “lock”. quando uso il verro posso controllare anche il gas del veicolo e le ruote, ma soprattutto far tirare proporzionalmente il cavo e fermarlo immediatamente se serve.

Tutto ciò io l’ho fatto con servi analogici. Non so se quelli digitali siano diversi.


Post correlati

Mostre ed Eventi

LA SEYNE sur MER (Francia)

E stata una bella edizione della Expo organizzata dai nostri amici Francesi della Seyne sur Mer, e l’Associazione Modellismo e Storia Pontassieve è stata all’altezza

Leggi tutto »
News e Notiziari

lago di donnini

Domenica 17 settembre saremo al lago di Donnini (Reggello) con i nostri modelli navali radiocomandati, e alle ore 16 daremo vita alla battaglia dei Galeoni

Leggi tutto »
Mostre ed Eventi

RINASCIMENTO in VILLA

Manifestazione organizzata dall’associazione del corteo storico di Rufina per l’intera giornata di domenica 10 settembre, L’associazione Modellismo e Storia darà il suo contributo allestendo all’interno

Leggi tutto »
Mostre ed Eventi

TERAPIA DEL VOLO

Domenica  8 Ottobre i soci della nostra sede di Guastalla saranno presenti alla manifestazione  “TERAPIA del VOLO” che si terrà nei pressi di Mantova.

Leggi tutto »
Tecniche Modellistiche

COFFA di un VASCELLO

Le coffe sono delle parti del modello che se ben fatte e rifinite donano prestigio allo stesso, soprattutto se il modello viene presentato senza le

Leggi tutto »