Cerca
Close this search box.

NEWS DELL'ASSOCIAZIONE: Leggi il nostro Notiziario sempre aggiornato Scopri le ultime novità tra eventi e mostre Rimani aggiornato con le informazioni di servizio per i soci

Cerca
Close this search box.

la CP 301 della Guardia Costiera di VANNI MICHELE

Le motovedette d’altura veloci classe Ammiraglio Francese, o classe 300, sono delle unità navali ognitempo e auto-raddrizzanti della Guardia Costiera italiana, concepite per il servizio del soccorso marittimo (SAR) in grado di operare sia singolarmente, sia di essere coordinate in operazioni complesse in cui siano coinvolti anche velivoli quali elicotteri o altri mezzi aerei, anche in condizioni meteo marine avverse. Sono state realizzate dai cantieri Codecasadue di Viareggio, in ventidue esemplari con distintivo ottico da CP 301 a CP 312 e da CP 319 a CP 328. La classe è intitolata all’ammiraglio Giuseppe FranceseComandante generale del Corpo delle capitanerie di porto, sotto la cui guida sono stati potenziati gli organici del Corpo (Legge 255/91), che ha anche acquisito autonomia amministrativa, ed è stato costituito il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto.

Caratteristiche

Le unità della classe hanno un dislocamento di 30,5 tonnellate, la loro lunghezza fuori tutto è 18,8 metri, la larghezza 6,10 metri e il pescaggio 1,07 metri. Le unità sono dotate di una strumentazione di telecomunicazione, navigazione e scoperta all’avanguardia e sono fornite di attrezzature particolari quali il parabordo perimetrale, altamente resistente agli urti e alle abrasioni, che, oltre a fornire un’enorme riserva di galleggiamento, permette di accostare qualsiasi imbarcazione in condizioni di mare avverso. Il loro equipaggio standard è di 4 persone ed hanno la possibilità di recuperare fino a più di 100 naufraghi a bordo e prestare un primo soccorso, con zattere di salvataggio, fino a 210 persone.[2]

Propulsione

L’apparato motore è costituito da due motori Diesel entrobordo MAN D2842LE410, ciascuno dei quali con una potenza di 809 Kw (1100 Hp)2100rpm e da due idrogetti KaMeWa Rolls Royce mod. FF 550 che consentono alle unità di raggiungere a pieno carico una velocità massima di 30 nodi. La riserva di carburante è di 6200 litri di gasolio che consentono un’autonomia che secondo il sito della Guardia Costiera è di 500 miglia, mentre secondo il sito del costruttore è di 460 miglia. Le unita sono dotate di due generatori Kholer 20 EFZD da 20 Kw a 230 V[ per i servizi di bordo.

Il modello realizzato da Vanni Michele è navigante ed è stato realizzato da disegni originali e completamente auto costruito

Post correlati

Mostre ed Eventi

LA SEYNE sur MER (Francia)

E stata una bella edizione della Expo organizzata dai nostri amici Francesi della Seyne sur Mer, e l’Associazione Modellismo e Storia Pontassieve è stata all’altezza

Leggi tutto »
News e Notiziari

lago di donnini

Domenica 17 settembre saremo al lago di Donnini (Reggello) con i nostri modelli navali radiocomandati, e alle ore 16 daremo vita alla battaglia dei Galeoni

Leggi tutto »
Mostre ed Eventi

RINASCIMENTO in VILLA

Manifestazione organizzata dall’associazione del corteo storico di Rufina per l’intera giornata di domenica 10 settembre, L’associazione Modellismo e Storia darà il suo contributo allestendo all’interno

Leggi tutto »
Mostre ed Eventi

TERAPIA DEL VOLO

Domenica  8 Ottobre i soci della nostra sede di Guastalla saranno presenti alla manifestazione  “TERAPIA del VOLO” che si terrà nei pressi di Mantova.

Leggi tutto »
Tecniche Modellistiche

COFFA di un VASCELLO

Le coffe sono delle parti del modello che se ben fatte e rifinite donano prestigio allo stesso, soprattutto se il modello viene presentato senza le

Leggi tutto »